Oggi è 22/10/2014, 5:08



Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
 DEPENDANCE IN LEGNO (PINO LAMELLARE) CHE VERNICI USARE ??? 
Autore Messaggio
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 02/11/2010, 1:10
Messaggi: 18
Salve a tutti ragazzi,
sono Simone e sono nuovo del forum, ho una dependance che dopo 3 anni sono riuscito a terminare, vi premetto che la struttura è tutta in legno lamellare, mi hanno detto che il legno è già pretrattato in autoclave, (pino lamellare) le parti più esposte però hanno iniziato ad ingrigirsi, ed ho sentito vari pareri, c è chi mi dice di usare il flatting chi dice impregnante all acqua chi a solvente, io non so chi ascoltare e non so neanche cosa devo fare al legno prima di passare questi prodotti,so solo che mi stanno preparando gli infissi che sono di castagno lamellare, e desidererei trattare tutti e 2 i materiali allo stesso modo per cercare di avere 2 colori simili nonostante siano 2 tipi di legno diversi . . . ma non so se la cosa sia possibile . . . confido in voi per un consiglio . . . aiutatemi devo finire non ce la faccio piuuuuu !!! grazie a tutti anticipatamente !!!


02/11/2010, 1:28
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/01/2008, 23:10
Messaggi: 6360
Località: Parabiago (Mi) - Corinaldo (An)
Leggo in ritardo, non se riesco ad essere d'aiuto.
Su vecchi trattamenti in autoclave, io userei prodotti a solvente perchè l'acqua, nelle parti dove il trattamento non è degradato, non riuscirà a penetrare.
Per far assomigliare il pino al castagno (posto che la vena non c'entra molto quindi parliamo solo di tinta) direi di fare tutto il trattamento sul castagno (che è quello con tonalità più scura) per avere poi il riferimento per tingere il pino (scurire si può sempre...è il contrario che non si riesce a fare).

_________________
La verità non esiste, è questa la verità.


12/11/2010, 0:37
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 02/11/2010, 1:10
Messaggi: 18
Ciao tunzing e scusami tanto se solo adesso ti rispondo ma non sono più entrato in questo sito, purtroppo sto lavorando dal lunedì al sabato e non riesco a trovare tempo per me.
Pensa ieri sono andato da un rivenditore che fornisce materiali per falegnami gli ho spiegato la situazione della dependance e mi ha consigliato prodotti all acqua ho comprato il tutto ho speso 120 € compreso carta vetrata e pennelli poi sono arrivato a casa ho lavato accuratamente la dependance con una lancia ho fatto asciugare ho carteggiato con la 150 e poi una mano di 180 ho aperto il prodotto (la marca delle vernici è ica) ho provato a stendere in un pezzo preparato allo stesso modo ma di un trave che avanzato e l effetto non mi piace, il colore che mi ha dato è troppo scuro io desideravo far brillare il colore del pino anche perchè questa che sto facendo è la copertura che ho per le macchine in modo da fare un po di pratica per poi fare la dependance e in questo caso non ho vincoli di colore perchè la copertura è spoglia e priva di finestre e quindi non devo combattere con la differenza di colore del castagno cmq tunzing ho bisogno di un aiuto non voglio buttare altro denaro su prodotti per impregnare ditemi la vostra e soprattutto consigliatemi un marchio leader su prodotti a solvente dato che quelli ad acqua mi sembrano inutili o inadatti per quello che devo fare . . . grazie tunzing e a tutti coloro che mi aiuteranno in questa impresa :D


27/03/2011, 16:45
Profilo
Passavo di qui per caso
Passavo di qui per caso

Iscritto il: 05/03/2010, 20:38
Messaggi: 249
ciao di marche potrei citarne tante, ma il consiglio che prima viene su tutto è che devi parlare con il falegname che ti fa gli infissi e a mio parere è lui che per primo deve indirizzarti sul prodotto e sulla marca


27/03/2011, 18:29
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 02/11/2010, 1:10
Messaggi: 18
ciao okuto bè per quanto riguarda la dependance per ora è in standby poichè sto cercando di impratichirmi prima di mettere mani sulla dependance poichè ho un po di paura di fare caxxate e quindi mi sto buttando sulla copertura che ho per le macchine, non sono rimasto soddisfatto ne del colore e ne della penetrazione nel legno dei prodotti che mi ha dato "marca ica", il rivenditore mi ha consigliato podotti all acqua ma da quello che ho visto credo che di prodotti di quel tipo sul legno non ne utilizzerò piu, okuto per la preparazione non mi sento più le braccia, calcola che l ho lavata tutta con la lancia e detergente l ho fatta asciugare 2 giorni fortunatamente di sole :D e poi ho carteggiato prima con 150 e poi con 180 per quanto è bella la lascerei così:D speravo che non appena applicavo l impregnante mi avrebbe dato quella bella soddisfazione di ravvivamento delle venature invece non gli fa ne caldo ne freddo il legno non riesce ad assorbire il prodotto questa è la sensazione , e poi non lo ravviva x niente cioè a malapena poi il colore che mi ha dato non mi piace, io gli ho spiegato che desideravo ravvivare il colore naturale del pino lui mi ha dato un colore che ha detto che è tipo miele ma provandolo su un trave inutilizzato non mi piace x niente, troppo scuro e loi assorbe male, ragazzi vorrei un ipregnante e una finitura spettacolari anche se devo pagarli 20 € a litro ma vorrei essere soddisfatto di questo lavoro e i prodotti che ho spero li riprenda perchè io non li utilizzo, ragazzi spero di essere stato chiaro sulla situazione, non vorrei confondervi le idee, ho 2 strutture da impregnare e sulle quali poi passare o no la finitura (dovete dirmelo voi) una è una copertura x le macchine e l altra è una dependance in legno, entrambi le coperture sono costruite con legno di pino pretrattato in autoclave, per la copertura delle macchine desidero pompare il colore del pino rendendolo più brillante possibile poichè non sono condizionato da nulla mentre per quanto riguarda la dependace il falegname mi ha fatto le finestre in castagno che sono li da un botto di tempo e aspetta me per impregnarle, io le vorrei chiare cioè vorrei che venissero color pino pompato e lucido ma il falegname dice che ciò non è possibile e che devo scurire anche il pino per avere un colore simile sia per le finestre che per il tetto . . . cioè capito la situazione??? :D se sapevo che era così avrei cercato un falegname che lavorasse il pino lamellare o avrei fatto la dependance in castagno lamellare . . . . cmq sto impicciato ragazzi confido in voi trovatemi una soluzione sia per la copertura che per la dependance . . . la cosa che devo fare adesso per evitare che mi si sporca di nuovo è impregnare la copertura aspetto vostri consigli su i migliori prodotti che ci sono in circolazione :D grazie anticipatamente a tutti voi


27/03/2011, 19:07
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/01/2008, 23:10
Messaggi: 6360
Località: Parabiago (Mi) - Corinaldo (An)
Io, fossi in te, prenderei un sacchetto di carta (quello del pane andrà benissimo), lo metterei davanti alla bocca ed inizierei a fare dei beeeei respironi profondi perchè mi sa che stai iniziando ad iperventilare.
Quando ti sarai calmato, ti sarà più semplice comprendere che il problema è un non-problema, dato che uno degli scopi di una finitura è proprio quello di 'far assumere' ad un determinato supporto l'aspetto desiderato dal padrone di casa.
I dati certi sono:
-c'è del legno di pino che dovrà essere reso somigliante ad un castagno;
-il legno è in esterno;
-il legno è già stato trattato in autoclave.
La soluzione più ovvia (dopo aver preparato come dici di aver fatto) è quella di usare un impregnante a solvente del colore più simile possibile a quello del castagno degli infissi...e come si fa a sapere qual è il colore giusto? Si procede, per primo, con la finitura degli infissi in maniera da avere 'il Master' e poi, in base a quello, si procede sul pino.
Nello specifico, non dovrebbe neanche essere un gran problema perchè non stiamo parlando di due ante combacianti di un mobile...(e, comunque, anche se i legni fossero a contatto diretto, credo che un colore di infissi più 'carico' rispetto a quello delle pareti sia esteticamente più gradevole. Ma qui si tratta di gusti).

Se non vuoi buttare tutto quello che hai già comprato (immagino impregnante colorato+finitura trasparente) potresti fare un ciclo tipo:
- una mano di impregnante ad acqua incolore (uniforma le differenze di assorbimento ed evita eventuali chiazzature);
- una o più mani del tuo impregnante colorato (il risultato sarà adesso più chiaro a causa della prima mano di incolore);
- finitura incolore.

Se vuoi dritte più precise, devi darci qualche informazione più precisa...tipo dirci almeno qual è l'aspetto che desideri ('pompare il pino' non è così univoco, come termine...si potrebbe interpretare come 'far risaltare la venatura', credo...come sarebbe meglio ci dicessi se preferisci un aspetto lucido, opaco, plasticoso, naturale, rustico, liscio, etc).
Bella, zio!

_________________
La verità non esiste, è questa la verità.


27/03/2011, 20:43
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 02/11/2010, 1:10
Messaggi: 18
tunzig :D sono tornato iperventilato :D
Cerco di spiegarti meglio, allora, per quanto riguarda la dependance i muri non sono di legno ma sono in muratura e rivestiti all interno con pietra ricostruita bianca con alcuni mattoncini in grigio chiaro ed altri in marroncino chiaro, e dato che il pavimento è grigio e il tetto è in legno chiaro (pino) la pietra prende con tutto :D quindi adesso ho degli infissi di castagno e un tetto in pino entrambi in legno lamellare, quello del tetto e trattato in autoclave mentre quello degli infissi no (il falegname aspetta mie notizie inkaxxato!!!), il discorso è che vedendo il legno degli infissi (castagno) diciamo che il colore al naturale mi sembra uguale a quello del pino nonostante tutti dicano che il castagno è più scuro, sarà che con il tempo il legno di castagno tende a scurirsi più del pino cmq sta di fatto che appena tagliato è chiaro come quello del pino mmm bo cmq fatto sta che io desidererei avere gli infissi chiari come il colore del tetto anche se ancora non so come diverrà trattandolo . . . pensi che si possa mantenere chiaro come al naturale il legno di castagno ??? o meglio se passo un impregnate trasparente al solvente che impedisca di far penetrare i raggi uv nel castagno e poi gli faccio dare una mano di finitura, poi faccio lo stesso con il pino lamellare del tetto e naturalmente tutto questo con gli stessi prodotti consigliati naturalmente da te :D che risultato pensi possa ottenere???
o al limite se proprio devo al posto di passare un impregnante trasparente lo passo leggermente colorato ma color miele tipo mmm cioè un miele molto chiaro che non faccia altro che riavvivare il colore naturale del legno che dopi un po il colore del pino ma non lo alteri . . . spero sia riuscito a spiegare un po meglio la cosa :D cmq grazie davvero per l aiuto :D ah tunzing dato che ci sono ti chiedo anche un altra cosa, allora cosa posso u8sare per carteggiare il legno evitando spugnetta e carta vetrata ??? come si chaima quella macchinetta??? me ne consigli una ??? :D
bella x te tunz !!! :D


27/03/2011, 22:02
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 02/11/2010, 1:10
Messaggi: 18
tunzing non dimenticarti di suggerirmi il miglior prodotto che conosci per fare questo lavoro quelli all acqua non mi piacciono per niente non riescono neanche a bagnarlo quel legno credimi, dammi una marca leader nel settore, magari indicandomi come procedere per l applicazione . . . grazie ancora


27/03/2011, 22:09
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/01/2008, 23:10
Messaggi: 6360
Località: Parabiago (Mi) - Corinaldo (An)
Allora, vediamo: il tetto e gli infissi non sono a diretto contatto, quindi anche se il colore non sarà perfettamente identico non sarà la morte di nessuno. Il castagno, anche se adesso lo vedi al grezzo e ti sembra uguale, poi tenderà ad essere più 'carico' del pino (ma poi è pino o abete? A me mi sa che è abete, ma per il discorso colore non cambia molto) e quindi, se li vuoi vedere 'uguali', dovrai scurire il pino e non schiarire il castagno. Per vedere qual è il colore reale dei due legni è sufficiente bagnarli con una spugna intrisa d'acqua: quello è lo stesso effetto che otterresti passando una mano di vernice incolore: se ti sembrano uguali, allora non hai necessità di tingere nè uno nè l'altro...altrimenti, ti regolerai di conseguenza.

I prodotti ad acqua hanno una penetrazione inferiore rispetto a quelli a solvente e, inoltre, nel tuo caso vengono anche parzialmente respinti dal trattamento in autoclave fatto al pino. Per i materiali, non c'è un vero problema, dato che si parla di prodotti 'poveri' e quindi il concetto di qualità è un po' sui generis: è sufficiente che tu scelga tra uno di quelli elencati in questo topic (sennò che casso li facciamo a fare i tutorial). Una volta impregnato, se vuoi una finitura lucida o satinata, dovrai applicare anche una vernice incolore di finitura.

Per la macchinetta presumo che tu ti riferisca ad una levigatrice (orbitale, che ha il pianetto rettangolare oppure roto-orbitale che ha il disco tondo): se non hai intenzione di diventare falegname, potresti comprarne una in un brico a piacere per quattro sporchi euri e almeno ti risparmi un po' di fatica.

Ok, dimmi che cosa non ho capito (di sicuro ci sarà qualcosa che non ho capito, me lo sento)...

_________________
La verità non esiste, è questa la verità.


29/03/2011, 14:02
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 02/11/2010, 1:10
Messaggi: 18
:D bella tunzing :D
Tunzing grazie x il supporto in questa impresa :D
allora x quanto riguarda le finestre sono a contatto con il tetto !!! nel prossimo post cercherò il modo di caricare un po di foto ! ! ! per i prodotti, data la mia situazione, tra quelli elencati non so quale scegliere dimmene un paio con i quali ti 6 trovato alla grande mi affido a te . . . x la levigatrice, ti premetto che devo ripristinare degli infissi che non vengono toccati da una diecina di anni, credo che come finitura ci sia il coppale dato a spruzzo, sono di quelli con i vetri sottili che facevano 20 se non 30 anni fa ma hanno sempre funzionato bene e non mi va di cambiarli :D quindi vorrei prendere una levigatrice di buona qualità con la quale preparare sia la copertura x le macchine che la dependance ah anche le finestre !!!
tunzing se ciu sono problemi x scrivere marche e modelli o segnalare prodotti mandameli in pvt ma x favore fallo poichè data la tua grande esperienza nel campo io mi sono affidato completamente a te e non ho voglia di prendere un altra crepa da un rivenditore che mi vende prodotti inappropriati e si approfitta della mia inesperienza in materia !!!
aspetto la lista è :D ci conto !!! un abbraccio tu !!! bellaaaaa


30/03/2011, 9:33
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 10 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010