Oggi è 26/11/2014, 12:58



Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
 Problema su travi antiche 
Autore Messaggio
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 14/01/2010, 12:49
Messaggi: 4
Ciao a tuttti.
Sto ristrutturando una cascina risalente alla fine del '700.
E' andato tutto bene fino al momento della restaurazione dei travi antichi.
Il sabbiatore ha fatto, secondo me, un cattivo lavoro, lavorando in maniera discontinua.
In particolare volevo chiedere un consiglio su un solaio che era stato precedentemente trattato con impregnante e diventato quasi nero.
Il sabbiatore dice che con la sabbiatrice non si riesce a recuperare il colore del legno originale e di sua iniziativa ha passato una ulteriore mano di impregante.
Ora, provando con una piccola levigatrice felisatti, ho rimosso la patina di impregnante ma quanta fatica per 10cmq! Il colore del legno si vede ma se dovessi farlo io il lavoro sarebbe veramente lungo...
Qualcuno sa se esiste una levigatrice adatta per lavorare su superfici irregolari e se questo tipo di lavoro non rischia di rovinare il legno (penso soprattutto al soffitto a cassettoni).
Oppure se avete qualsiasi altro consiglio!
Grazie.


10/09/2011, 18:07
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2008, 22:49
Messaggi: 11993
Località: im land
il problema è amplificato dal fatto che la sabbiatura non lascia una superficie liscia quindi in levigatura occorre un inrervento molto più pesante di quello che sarebbe stato necessario in origine.
credo che la soluzione miglire sia far sabbiare via lo strato di impregnante, magari ti puoi mettere daccordo con il sabbiatore per un prezzo "politico", visto che il problema lo ha causato lui facendo, anche se a fin di bene , un intervento non richiesto.
le levigatrici in grado di asportare veramente molto materiale sono anche molto pesanti e non sono pratiche da utilizzare in un soffitto o su travi.
secondo me l'errore iniziale è stato tuo, avrebbe dovuto essere effettuato un intervento più rispettoso e delicato all'inizio. un lavaggio con soda o ammoniaca ed ossigenata, seguito eventualmente da una levigatura controllata solo nelle poche parti che la richiedevano e da una mordenzatura ben fatta che ripristini il colore corretto del legno. se si vuole un buon lavoro non si passa una mano di impregnante, si studia il colore e lo si corregge in modo da creare la tinta credibile di quel tipo di legno quando è vecchio. la sabbiatura è un intervento assai brutale, che distrugge oltre alla patina anche lo strato superficiale del legno, certamente è più comoda e veloce ma la vedo più adatta a eliminare tracce di calce da un muro in pietra che a restaurare travi e soffitti in legno vecchi 300 anni.
comunque purtroppo il danno è fatto e per ripristinarlo a regola d'arte occorre un numero di ore di lavoro impressionante di persone esperte. risabbiando via il mordente e applicandone a spruzzo dell'altro, che dia un colore credibile riesci ad ottenere un effetto gradevole con una spesa enormemente minore, anche se comunque parte dell'originaria bellezza è persa quasi irrimediabilmente.

_________________
Immagine"Ad hoc, ad loc and quid pro quo.So little time — so much to know!"


10/09/2011, 21:25
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/01/2008, 23:10
Messaggi: 6394
Località: Parabiago (Mi) - Corinaldo (An)
Beh, guarda, io ho assistito ad un recupero di una travatura in un immobile del '600 attraverso sabbiatura ed il risultato è stato davvero buono.
Di certo fu eseguito un lavoro di fino perchè ricordo benissimo il lavoro di copertura e protezione, la creazione di compartimenti stagni tra un settore e l'altro a mezzo di teli di polietilene e la polvere che volava fino al terzo piano (il sabbiatore era al piano terra e io stavo facendo una decorazione sulla veranda).

Concordo sull'intervento che va ad eliminare la patina originale...ma in riferimento al lavoro a cui ho assistito io, ci furono tanti e tali errori ed omissioni filologicamente parlando che la sabbiatura dei soffitti fu la cosa meno marchiana (vogliamo parlare di una verniciatura con finitura colorata lucida di un pavimento in quadrotte di cotto coeve alla travatura e appena ripulite)?

Nel caso in questione, concordo col Gratta: risabbia (meglio e uniformemente) e sei a posto.

_________________
La verità non esiste, è questa la verità.


13/09/2011, 0:00
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 14/01/2010, 12:49
Messaggi: 4
Innanzitutto vi ringrazio per le risposte.
Il fatto è che ho fatto venire più persone e ognuno dice la sua.
Il sabbiatore che originalmente ha fatto il lavoro sostiene che con la sabbiatrice non riesce a recuperare il colore originale del legno e che quindi il soffitto me lo devo tenere nello stato in cui si trova.
Il restauratore dice di provare con uno sverniciatore per vedere se si riesce ad eliminare la patina di impregnante e poi eventualmente sabbiare o spazzolare.
E' veramente difficile trovare una competenza di livello di cui potersi fidare!
Grazie di nuovo.


14/09/2011, 9:52
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/01/2008, 23:10
Messaggi: 6394
Località: Parabiago (Mi) - Corinaldo (An)
Scusa, perchè non fai una prova con un solvente forte (diluente nitro) o uno sverniciatore, visto che ci vogliono cinque minuti cinque?

_________________
La verità non esiste, è questa la verità.


14/09/2011, 10:36
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 14/01/2010, 12:49
Messaggi: 4
Ho provato ma niente da fare.
Cosa ne pensate di un mix di acqua ossigenata 130Vol e ammoniaca (10%)?


21/09/2011, 11:12
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2008, 22:49
Messaggi: 11993
Località: im land
50%-50%
attento che fa reazione e scalda.
vista l'applicazione obbligata in un punto elevato è d'obbligo casco con maschera facciale, e magari al disotto occhiali protettivi, grembiule gommato, magari meglio addirittura una cerata o un impermeabile di plastica con maniche e stivali di gomma.
la miscela si mangia come niente i vestiti ordinari e poi continua con la carne.....
puoi provare, ma devi valutare attentamente il rischio, prendere tutte le precauzioni e adottare tutte le protezioni possibili, specialmente per gli occhi che subiscono danni irreversibili, a tuo rischio e pericolo.
in caso di ustione abbondante lavaggio con acqua pulita e pronto soccorso o allerta il 118, in base all'estensione e alla localizzazione.
sverniciare un mobiletto a terra con quela roba è un conto, soffitti e travi un altro....

comunque probabilmente funziona.
uomo avvisato.....

_________________
Immagine"Ad hoc, ad loc and quid pro quo.So little time — so much to know!"


21/09/2011, 11:55
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/01/2008, 23:10
Messaggi: 6394
Località: Parabiago (Mi) - Corinaldo (An)
Secondo me l'hai proposto e perchè il problema ti sembra molto grave e perchè non hai idea di come funzioni nella pratica la sbiancatura con quei materiali.

Io starei molto attento e ci penserei un milione di volte :nea: ...

_________________
La verità non esiste, è questa la verità.


21/09/2011, 13:01
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 24/10/2008, 22:49
Messaggi: 11993
Località: im land
uomo avvisato 2 volte......
eventualmente fallo fare da un professionista, ti costerà una barcata di soldi, ma la salute vien prima di tutto, ti esporresti ad un rischio veramente grande senza la esperienza adeguata.

_________________
Immagine"Ad hoc, ad loc and quid pro quo.So little time — so much to know!"


21/09/2011, 14:45
Profilo
che faccio? continuo?
che faccio? continuo?

Iscritto il: 30/04/2008, 11:37
Messaggi: 42
secondo me la sabbiattura rimane l'unica alternativa, in caso di legno tenero ripasserei il tutto sempre con la sabbitrice ma con microsfere di vetro in modo da livellare e levigare un pò i solchi lasciti dalla sabbia.


21/09/2011, 18:30
Profilo
Moderatore
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: 18/01/2008, 23:10
Messaggi: 6394
Località: Parabiago (Mi) - Corinaldo (An)
Proprio per essere precisi, se vogliamo spaccare il capello in quattro, per i lavori su legno antico e sotto la supervisione dei Beni Culturali spesso viene utilizzato un inerte a base di gusci di noce macinati.

_________________
La verità non esiste, è questa la verità.


21/09/2011, 20:03
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 11 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010